fbpx

La salute orale dei più piccoli: alcuni consigli

Quali sono i cibi che fanno bene e che fanno male ai denti?

È importate impostare una corretta igiene alimentare: limitare i cibi zuccherati fuori pasto e le bevande zuccherate (the, camomilla solubile, bevande gassate, succhi di frutta).

Nel caso non sia possibile lavarsi i denti dopo l’assunzione di tali cibi è bene far sciacquare la bocca al bambino in modo da ridurre l’acidità all’interno del cavo orale, che può causare un’iniziale demineralizzazione dello smalto.

Quando iniziano a cadere i denti da latte? Quando iniziano a spuntare i denti permanenti?

I primi dentini da latte cadono intorno ai 6 anni di età, e al posto loro spuntano i primi denti permanenti. I primi molari permanenti spuntano dietro ai molaretti da latte e non sostituiscono alcun dente deciduo. Gli ultimi denti da latte a cadere sono i molaretti ed i canini, e la permuta generalmente si conclude intorno ai 13 anni di età.

Alcuni bambini sono molto precoci ed altri leggermente più tardivi nella permuta, pertanto i primi denti possono cadere anche prima dei 6 anni o iniziare la permuta più tardi. In caso di eruzioni molto ritardate è bene fare un controllo dal dentista per valutare eventuali problematiche.

I denti da latte si cariano? Bisogna trattare le carie o si possono trascurare visto che sono denti che devono cadere?

Le carie dei denti da latte sono frequenti ed hanno spesso un’evoluzione molto rapida dovuta alla struttura dei tessuti del dente ed alla anatomia. È importante trattare le carie anche nei denti da latte: è vero che sono destinati a cadere, ma fino al momento in cui spunteranno i denti permanenti, i denti da latte devono svolgere la loro funzione. Permettono al bambino di alimentarsi correttamente, di masticare ed hanno anche una funzione estetica! Inoltre i denti da latte preservano il “posto” per i denti permanenti che devono erompere: la perdita precoce di un dente da latte può comportare la perdita di spazio in arcata per permettere la corretta eruzione del corrispettivo permanente, rendendo necessarie terapie ortodontiche per recuperare lo spazio perso.
Infine un dente da latte cariato può non cadere naturalmente, ritardando l’eruzione del dente permanente corrispondente.
Da non sottovalutare anche il dolore: i denti da latte cariati fanno male! Si rischiano infezioni, necessità di assumere antibiotici e problematiche più gravi di una carie.

Cosa sono e a cosa servono le sigillature?

Le sigillature sono una misura di prevenzione delle carie dei molari permanenti. Il punto più frequente di formazione della carie dei molari permanenti sono i solchi: spesso sono molto profondi ed anche in bambini con una buona igiene orale possono essere difficili da pulire a causa della loro conformazione anatomica. Le sigillature “riempiono” i solchi profondi in modo da evitare l’accumularsi di placca e batteri e prevenire la formazione della carie (questo non significa che poi non ci si debbano lavare i denti!!).

I denti da latte sono spuntati già neri e rovinati!

Non succede mai che i denti erompano già cariati. Spesso in questi casi si confonde questa supposizione con la sindrome da biberon: si presenta con le carie precoci (anche prima dei 2 anni!) dei denti frontali superiori, che si presentano neri e distrutti. Le cause di solito sono comportamentali: assunzione frequente di zuccheri, bevande zuccherate prima di dormire, ciuccio intinto nel miele o nello zucchero, scarsa o assente igiene orale. Questi denti devono essere trattati il prima possibile, in modo tale da evitare che la situazione non sia più recuperabile e sia necessario estrarli per evitare infezioni ed eliminare il dolore, provocando così un danno estetico e funzionale.

Ci sono delle macchie bianche/giallastre sui denti permanenti appena spuntati. Di cosa si tratta?

È sicuramente il caso di fare una valutazione specialistica, ma può trattarsi di un difetto dello smalto! Ci sono numerose patologie dello smalto, con difetti che riguardano sia la qualità che la quantità di smalto sul dente. Questi possono essere di origine genetica o di origine multifattoriale, con molteplici cause. Dal punto di vista estetico è bene aspettare la maggiore età per il trattamento, ma spesso questi denti devono essere trattati precocemente in quanto sono molto sensibili al freddo ed al caldo e sono soggetti a carie molto estese.

Cerchi un dentista per bambini a Trieste? Chiamaci pure allo 040 763311 per prenotare una visita per i tuoi figli.

Dott.ssa Maddalena Chermetz

Dott.ssa Maddalena Chermetz

Autrice dell’articolo, la Dott.ssa Maddalena Chermetz, collabora con lo Studio dentistico Fischer da diversi anni.
È specializzanda in Odontoiatria Pediatrica ed Assegnista di Ricerca presso l’IRCCS Burlo Garofolo.
Tra i suoi interessi principali, la pedodonzia e l’odontoiatria conservativa.
Tra le sue pubblicazioni: 

  • Combined Orofacial Aspergillosis and Mucormycosis: Fatal Complication of a Recurrent Paediatric Glioma-Case Report and Review of Literature.  (Link PubMed)
  • Class IV laser therapy as treatment for chemotherapy-induced oral mucositis in onco-haematological paediatric patients: a prospective study. (Link PubMed)

Prenota subito la tua visita!

Dentisti Trieste

Membro di:

Dr. FISCHER THOMAS

Piazza dell'Ospitale, 2
34129 Trieste

Telefono: 040 763311

Orari

lunedì - mercoledì - venerdì dalle 9:00 alle 15:00

martedì - giovedì dalle 13:30 alle 20:00

sabato: su appuntamento, una volta al mese